Torna alla lista

Teatro di Rifredi Firenze

303 Via Vittorio Emanuele II Firenze


Palcoscenico da sempre dell'offerta teatrale fiorentina, anche per questa nuova stagione il Teatro di Rifredi, mantiene la sua linea, offrendo  un ventaglio di  spettacoli variegati per soddisfare tutti i gusti...e ce ne sono davvero per tutti!!

Stagione Teatrale 2019/2020

BRUNA È LA NOTTE -  uno spettacolo di Alessandro Riccio

fino a domenica 10 novembre - feriali ore 21.00 – domeniche ore 16:30 – lunedì riposo

La Bruna è un'eccentrica e scorbutica cantante di locali di serie B. Vigorosa e sboccata, ha passato la gioventù nelle balere della Versilia, conosce a memoria barzellette sconce e versi della Merini che sciorina di seguito come fossero parte della stessa frase. Non chiedetele di spegnere la sigaretta perennemente accesa all'angolo della bocca né di cantare "Una rotonda sul mare" perché la sua reazione potrebbe essere pericolosa… a lei non interessa piacere, non vuole essere simpatica, ma proprio per questo tutti la amano. Con la sua voce roca a causa dell’alcol e del tabacco, Bruna canta bellissime canzoni pescate dai vecchi repertori di grandi compositori e poeti, accompagnata dal timido e triste musicista Franchino, suo eterno e paziente partner.



 DANCE EUROPE EXPRESS - Compagnia Opus Ballet diretta da Rosanna Brocanello

venerdì 15 e  sabato 16 novembre  ore 21.00

Serata europea per la Compagnia Opus Ballet, diretta da Rosanna Brocanello, che presenta un omaggio a quattro coreografi europei: Loris Petrillo,  Angela Placanica, Aurelie Mounier, Gustavo Oliveira. Scrive il critico di danza Silvia Poletti, “Autori diversi per età, formazione, cultura ed estetica ma che hanno in comune il gusto per la danza pura con movimenti strutturati, spesso dalle dinamiche impegnative, adatti a corpi disciplinati e a cuori entusiasti. È questa del resto la filosofia che ha visto nascere e affermare l’identità artistica di COB Compagnia Opus Ballet che ama buttarsi a capofitto in avventure produttive non scontate nelle quali dimostrare professionalità e coraggio.”



IL GENERALE - di Emanuele Aldrovandi  regia e con Ciro Masella

venerdì 22 e sabato 23 novembre ore 21.00

A capo di una “missione di pace” per conto di una super potenza mondiale, il Generale più famoso, amato e infallibile che ci sia, si inventa una serie di strategie a dir poco bizzarre e dai risvolti paradossali, decidendo di trascinarsi dietro i suoi soldati, e una nazione intera, in un’avventura che lo consegnerà alla Storia. Uno spettacolo corrosivo e divertente sulla sete di potere e sulla megalomania umana; una riflessione acuta e spassosa, in bilico tra il grottesco e il tragicomico, su Pace, Civiltà e Giustizia. Un lavoro che mai come oggi, e molto più di qualche anno fa, riesce a raccontare, in modo folle e surreale, alcuni aspetti appunto folli e surreali, del nostro presente. 



LA MATEMATICA IN CUCINA  - riduzione e regia di Angelo Savelli - con Fabio Magnani e Samuele Picchi

venerdì 29 novembre ore 21.00

Lo spettacolo, tratto da Angelo Savelli da un originale libro di Enrico Giusti, esimio matematico, altro non è che è un divertente cabaret scientifico-culinario, che ci fa scoprire la matematica dove meno ce l'aspetteremmo: nella cucina di casa nostra. Ed infatti, dietro a un rubinetto o a una patata da sbucciare, ecco emergere insospettate alchimie matematiche. Tanto più sorprendenti dal momento che a proporcele è una scalcagnata coppia di coinquilini fuori sede. Tutto ambientato tra pentole e fornelli, apriscatole e caffettiere, lo spettacolo si propone come una gustosa ricetta per tutti quelli che la matematica la amano, per quelli che hanno sempre stentato a digerirla o per chi non la conosce: consigliato a tutti i palati.



LA FABBRICA DEI SOGNI- Il Paracadute di Icaro

domenica 1° dicembre ore 16:30

Si può desiderare una vita senza sogni? In un paese strampalato, con un sindaco ancor più strampalato, si festeggia l’ufficializzazione da parte del governo della legge azzera sogni. La fabbrica dei sogni apre le porte al paese per mostrare la macchina inventata dal geniale direttore e mostrare a tutta la cittadinanza come un sogno viene asportato. Uno spettacolo comico e vulcanico che trasporterà i piccoli e grandi spettatori in un mondo gotico-fiabesco, fatto di continue invenzioni visive e di musiche straordinarie. Età: 6 - 13 anni       



MANICOMIC - Rimbamband - regia di Gioele Dix

da venerdì 6 a domenica 8 dicembre - (venerdì ore 21 – sabato ore 18 e 21 – domenica ore 16:30)

Quando l’esperienza e la sensibilità di un grande del teatro come Gioele Dix incontra l’esuberanza traboccante dei cinque artisti più effervescenti della scena italiana, la miscela non può che essere esplosiva! La Rimbamband ha creato un originalissimo linguaggio artistico nel quale la maschera e la comicità vanno a braccetto con la giocoleria, la clownerie, il mimo, e la straordinaria capacità musicale di ogni strumentista. Portano in scena una comicità pulita, mai banale, mai volgare, nella quale è evidente il riferimento alla grande stagione del cinema muto e ai suoi maestri.



VECCHIA SARAI TU! - uno spettacolo di  Antonella Questa

da giovedì 12 a sabato 14 dicembre ore 21

Tre generazioni a confronto offrono un ritratto divertente e amaro sullo scorrere del tempo: nonna Armida, chiusa in ospizio contro la propria volontà e determinata a tornare alla vita di sempre, sua nuora Sabine, impegnata a fermare il tempo sul proprio corpo e la nipote Monica, ossessionata dallo scorrere veloce dei giorni, che non le permette di vivere appieno la vita. Uno spettacolo che con leggerezza e sensibilità porta a riflettere su quanto la vecchiaia possa anche essere un dono e regalare ancora momenti ricchi e belli. Un monologo comico per esorcizzare la paura di invecchiare e ricordarsi che “vecchia”… lo sarai anche tu!



L’ ACQUA CHETA - Compagnia Il Grillo

da giovedì 26 a domenica 29 dicembre - (feriali ore 21 – festivi ore 16:30)

Scritta da Augusto Novelli, la più famosa commedia di teatro vernacolare fiorentino debuttò nel 1908 e da allora ha avuto innumerevoli rappresentazioni, sia come lavoro in prosa, sia come operetta. Le compagnie che nel corso degli anni l’hanno messa in scena, l’hanno fatta propria intervenendo sul testo, sulle scene e sui personaggi con tagli e aggiunte nate dall’improvvisazione degli attori e dal gradimento del pubblico. Lo spettacolo messo in scena dalla storica Compagnia Il Grillo è un omaggio alla vecchia Firenze, quella prima dei turisti, prima dell’alluvione, prima del fascismo... in ogni caso quella di “prima” di un qualche disastro che le ha cambiato i connotati. L’ambientazione è quella originale, il cortile di una casa popolare di San Niccolò nel mese di settembre, nei giorni della tradizionale festa della Rificolona.



ODORE DI CHIUSO - dall'omonimo romanzo di Marco Malvaldi  con Sergio Forconi

da martedì 31 dicembre2019 a lunedì 6 gennaio 2020 - (31 dic. ore 22 – 1° gen. ore 18 – feriali ore 21 – domenica ore 16:30 – 6 gen. ore 18)

Gli scritti di Marco Malvaldi sembrano fatti apposta per il teatro. In "Odore di chiuso", l'autore dei celeberrimi "Delitti del BarLume" raccoglie la sfida del romanzo storico narrando di una nobiltà in decadenza, che non vuole rinunciare a nessun privilegio, e trasforma in detective suo malgrado un personaggio storico straordinario, letteralmente “gustoso” e tutto da scoprire: Pellegrino Artusi. Il celebre cuoco ed esperto gastronomico, diventa un fenomenale investigatore grazie alla lettura di un eroe suo contemporaneo, Sherlock Holmes. E così, in un castello della Maremma, tra ricette, tentati omicidi e omicidi riusciti si ride da morire di un mondo che non esiste più.